Tracciamento dei processi produttivi per scatolificio Porrettana

Caso di successo realizzato da Horsa Group per il cliente Scatolificio Porrettana s.r.l.

L’azienda: Scatolificio porrettana srl

Fondato nel 1964, Scatolificio Porrettana srl opera con 5 linee di lavorazione su una superficie di 8.000 metri quadrati coperti.

L’azienda si avvale di personale qualificato che gestisce direttamente: dalla progettazione alla consegna, passo dopo passo in tutte le fasi della realizzazione degli imballaggi.

Scatole di tipo americano, fustellati, espositori, interni multistrato, scatole con fondo incollato e capannine per abiti. In azienda si lavora dalla mono onda da 1 mm di spessore al cartone 3 onde di 14 mm, con macchinari di ultima generazione che garantiscono  una qualità elevata del prodotto.

A testimonianza di tutto, Scatolificio Porrettana è stato premiato a dicembre 2015 per l’innovativo progetto «Bandiago»  con il primo premio al bando CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) per la sostenibilità ambientale per gli anni 2013-14, con prove di laboratorio, anche la certificazione ISTA 1 A.

L’esigenza: workflow per i processi di arxivar

La movimentazione dei materiali prodotti all’interno dell’azienda e la successiva spedizione effettuata mediante dei vettori possono causare danni al materiale stesso e la conseguente contestazione da parte del destinatario.

Si è quindi creato un flusso con ARXivar per rispondere alle seguenti esigenze:

  • Tracciare il completamento del processo produttivo e la spedizione del materiale con della documentazione fotografica
  • Agevolare la ricerca del materiale fotografico in base ad ordini clienti, commesse e documenti di trasporto
  • Ridurre il tempo perso per seguire le contestazioni sollevate dai clienti

La Soluzione:

Quando dalla produzione viene completato un bancale quest’ultimo passa in delle rulliere per l’ultima fase.

Al passaggio del bancale una telecamera lo fotografa automaticamente scrivendo nella foto e nel nome del file il numero di commessa legato al bancale. In questo modo la foto viene automaticamente archiviata in ARXivar e legata alla commessa  con una relazione.

La visualizzazione delle relazioni permette quindi di vedere le foto dei bancali relativi alla commessa e viceversa.

La foto è automaticamente archiviata in ARXivar facendo avviare un workflow per il collegamento della foto con il DDT di vendita.

In ufficio, un operatore dedicato, riceve il task per verificare il DDT di vendita. In questo modo, dal DDT di vendita, è possibile visualizzare tutte le foto collegate alla spedizione e viceversa.

L’operatore effettua il caricamento del camion e una volta completato, l’operatore scatta le foto. Le foto sono scattate da una telecamera posta lateralmente al camion e da una seconda telecamera posta dietro al camion.

i benefici:

Arricchendo le foto di metadati è possibile ricercarle agevolmente e velocemente, ad esempio in base alla ragione sociale del cliente oppure in base alla data di acquisizione della foto.

Relazionando le foto con i relativi documenti è possibile ricercarle a partire da un ordine cliente, da una commessa oppure da un documento di spedizione.

Diminuiscono i tempi di risoluzione delle contestazioni per quei clienti che si rivolgono all’azienda per problemi relativi al danneggiamento della merce oppure alla spedizione stessa.

Data di Pubblicazione: 09 NovembreCategories: Casi di successoTags: ,